Volkswagen Transporter T25

Partiamo per Capoterra di prima mattina. Il mezzo è un Volkswagen T25 e non è un bolide. Usato per dieci anni nei villaggi tedeschi per accompagnare i bambini a scuola e portato da Chicco ventisette anni fa a Cagliari. Il motore, Chicco lo fa controllare ogni anno, ma i sedili sono senza cinture e il mal di schiena mi […]

Una festa seria

In tutta la mia vita ho sempre amato le donne, ma soltanto una mi ha preso sul serio (exceptio probat regulam). Le altre hanno capito che non facevo davvero sul serio, perché le donne sono persone serie. Auguri. Ve lo meritate. Davvero.

Chitarre 2.0

Dopo La Canzone del Sole vennero Acqua azzurra acqua chiara, La Locomotiva e La Guerra di Piero, unite unicamente dalla facile successione degli accordi. La politica , per noi dodicenni, era merce rara e difficile era districarsi tra il disimpegno di Battisti, l’anarchia gucciniana e il pacifismo di Faber. L’unica distrazione erano le tette di Monica, […]

Chitarre

La prima volta che presi in mano una chitarra fu per imparare a stregare l’altro sesso. Il mio maestro era Maurizio, compagno di banco in una classe, la 2^G, di soli maschi che giocavano a toccarsi per mancanza di donne. Maurizio le donne le aveva intraviste, invece, tra i seni morbidi della futura cognata che lo riempiva […]

La fatica di scrivere

Io vorrei scrivere un altro articolo, ma non ci riesco. Osservo quelli già scritti, li rileggo e penso Perché oggi non riesco a scrivere un articolo come quelli? Avrei invece una gran voglia di scrivere una bella cosa da incazzato, sapete quelle menate da leoni da tastiera o roba simile? Ma poi mi dico, cazzo, […]

La scuola di Fabio

Fabio è un ragazzo fantastico. Non basterebbero diverse pagine per illustrare le sue innumerevoli qualità. Alunno modello, musicista, attore, giornalista, futuro fisico/astronomo, rappresentante di istituto e ora anche politico in erba. Basterebbe, però, citare almeno l’ultima battaglia che sta combattendo per ottenere una settimana di autogestione programmata in ogni minimo particolare e animata da ideali […]

Indovina chi viene a cena

1968. Indovina chi viene a cena. Un grande film. Il primo film, per me. Visto in un piccolo cinema in vacanza a Salsomaggiore. Tre volte. Con mia madre che moriva dalle risate e mio padre che mi spiegava i misteri dei colori della pelle. A Roma, al rientro dalle vacanze, ancora ci pensavo. Un bambino etiope sedeva di […]