La polenta di Tonio.

Paradossalmente, lungo tutti i Promessi Sposi, il tema che più ricorre è quello della fame… è come se, proprio per sfuggire a questa fame atavica, inasprita da guerre e carestie, il romanzo si trasformi in un continuo inseguimento del cibo, sempre poco, in realtà, quasi come un traguardo conquistato in una varietà di modi e […]

A me si offerse l’angelica tua forma…

Dopo “sedici mesi di notte orribile”, trascorsi a Recanati, Leopardi torna a Firenze, invitato dagli amici dell’Accademia della Crusca, che gli garantiscono pure un provvidenziale assegno. Nel capoluogo toscano, Giacomo conosce Antonio Ranieri, l’energico amico degli ultimi anni, ma soprattutto, nel salotto che conduce con elegante disinvoltura nella sua elegante dimora di via Ghibellina, Fanny […]

Settantun lenzuoli da risciacquare…

Nel 1827, Manzoni è a Firenze per “risciacquare i panni in Arno”, rivedere cioè linguisticamente e fiorentinamente l’edizione dei Promessi Sposi uscita quell’anno, possibilmente con la preziosa consulenza degli affidabili letterati dell’Accademia Vieusseux, che erano stati subito pronti a invitarlo. Il 29 agosto aveva addirittura preso posto in un grande albergo, le 4 Nazioni, insieme […]

Era il maggio odoroso…

Nel Leopardi si trova, in forma estremamente drammatica, la crisi di transizione verso l’uomo moderno; l’abbandono critico delle vecchie concezioni trascendentali senza che ancora si sia trovato un ubi consistam morale e intellettuale nuovo, che dia la stessa certezza di ciò che si è abbandonato (A. Gramsci). “Sono rimasto incantato di Pisa per il clima: […]

Supereroe.

  All’inizio Steve, che ormai è completamente a suo agio addirittura nella mia Facoltà, Lettere. L’anno scorso Marco & Marco che correvano in ingegneria come due treni. Quest’anno Alfredo, che divora gli esami di storia in attesa di puntare sui piatti prelibati di Beni culturali assieme a Davide. Non c’è dubbio che la migliore soddisfazione […]