Libri. I giardini di Leverkusen, di Ilario Carta.

 

In occasione della premiazione a Osilo de I giardini di Leverkusen, primo romanzo di Ilario Carta, come miglior libro dell’anno in Sardegna, mi è venuta voglia di un ricordo piacevole e tenuto sempre acceso da un lungo rapporto con l’autore, che lo ha addirittura portato a scuola con successo dai miei ragazzi… il ricordo di un libro sincero e profondo.

Antero Congera ha quindici anni. Abbastanza per affrontare un lungo viaggio per mare e per terra, anche se la terra si chiama Germania, anche se soltanto per un’estate, ma quanto basta per svegliare l’invidia dei compagni… in Germania c’è il padre, che lavora come un mulo per garantirgli il futuro, anche se per ora Antero sta ancora in paese con la zia, ma prova già l’orgoglio per un genitore che si sacrifica per lui.
La Germania è la Rote Fabrik, e il suo letto è stretto in un camerone attiguo alla fabbrica, ma per un quindicenne diventa ben presto la scoperta di un mondo dalle dimensioni reali, non quelle in miniatura di un paese. Un mondo dove gli italiani sono ospiti necessari e il divertimento assume i contorni dell’avventura… Evaristo, Orantes, il ragazzo turco, povero più di lui ma già integrato, Rebecca, la ragazza tedesca di cui si innamora ma che in realtà è una truffatrice (presente, in questi due personaggi, il riferimento al Bandini di Fante…). Valori capovolti rispetto alla fantasia innocente di un sardo che vedeva la Germania come un paese perfetto. E così Antero matura d’un tratto in quell’estate breve ma intensa e trova anche la forza di ribellarsi per conto del padre al violento capo-reparto tedesco… il suo intervento all’assemblea di fabbrica è un vero e proprio momento di svolta… Così, questo libro agile e divertente diventa al termine della lettura e con il passare del tempo un vero e proprio romanzo di formazione serio e coraggioso. E un libro da premiare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...