Libri. Le coincidenze dell’estate, di Massimo Canuti.

 

Vincenzo è un ragazzo diverso, pieno di idee, ma perseguitato dai bulli e indurito dalla patetica separazione dei suoi, una madre superficiale e un padre totalmente privo di compassione.

La passione per lo skate, l’incontro con Delfina, il pensiero di Pietro che non corrisponde alla sua passione sono suggestioni che gli cadono addosso come macigni in un giugno solitario in cui la fine della scuola non lo aiuta certo a frenare la latente tentazione del suicidio.

Italo è un uomo solo, senza soldi, abbandonato da tutti, anche dalla memoria, ma non dai malori e da un’inestinguibile fame che lo porta a vagare in una città distratta e pericolosa. Conosce Giacomo, un ex assicuratore abbandonato dalla moglie che lo aiuta a ricordare, anche se troppo lentamente… poi una sbronza, nata per caso, lo porta a crollare nello scantinato che Vincenzo usa come laboratorio.

Il ragazzo lo trova e improvvisamente non pensa più al suicidio. Ora la sua preoccupazione è quella di far riprendere quel senza tetto che gli pare di conoscere, e così, miracolosamente, Vincenzo e Italo si incontrano per caso in una Milano già invasa dall’indifferenza di un’estate invadente, che non ha nessuna intenzione di perdere tempo con i loro guai.

Come se proprio quest’indifferenza li spingesse a far fronte comune, i due si costruiscono un’identità comune che favorisce la lenta coesione del loro rapporto.

A far da collante la Mercalli, una vedova che si prende cura delle uniche due persone che rimangono a farle compagnia in quell’estate in cui lo stabile si è svuotato quasi del del tutto.

 

Un romanzo tenero, poetico, sulla possibilità di sopravvivenza dei sentimenti in una società che corre troppo in fretta, senza lasciarci il tempo di conoscerci e conoscere il vicino che vive accanto a noi a volte per anni.

 

Massimo Canuti, dopo Contro i cattivi funziona, ci regala ancora una volta una storia dal ritmo leggero, piacevole e piena di infinita saggezza.

 

Una giostra di personaggi affascinanti perché veri ci faranno compagnia leggendo questo intenso romanzo in un’estate alle porte e che Massimo ci invita a considerare per una volta diversa. Potere dei bei libri.

 

Massimo Canuti.  Le coincidenze dell’estate. edizioni e/o

cover_9788866328377_1930_600

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...