Viva le birre!

bicchieri-di-birra-camalc3b2

A me il discorso di Renzi è piaciuto… insomma, l’ho trovato tutto sommato coerente con la sfida, guascona, eccessiva, di un anno fa. Molto meno bene mi sono sentito quando Grillo, a suo tempo detrattore dell’Italicum, ha subito dichiarato di voler andare al voto con quello stesso Italicum… Niente di strano, direte voi, e infatti ho mandato giù anche questa e mi è tornato subito quel dolore al braccio sinistro che era sparito da tempo. Morale, sono fuggito dai colloqui di mio figlio e mi sono diretto dal medico.

Sotto il braccio avevo un libro di John Fante che non leggevo da anni. Si chiama “Chiedi alla polvere”… io quel libro ricordavo che era bello ma la trama proprio me l’ero scordata… forse perché la trama quel libro non ce l’ha, però è bello perché parla di un ragazzo che vuole diventare uno scrittore e poi vuole andare con una donna ma non ci riesce, perché è un cattolico di quelli ossessionati dalla religione, tanto che la religione non gli permette di fare sesso con una donna… insomma, sono nello studio del medico e leggo, quando il protagonista si ricorda che ha un appuntamento, e allora esce dalla stanza della donna e allora anch’io mi ricordo che devo uscire perché ho un appuntamento a pranzo con due amici che non vedo da quarant’anni. Così mi precipito, senza essere nemmeno entrato dal medico, e incontro questi due cari amici che non vedo da quarant’anni, che mi fanno una gran festa e beviamo tanta birra, ricordando i vecchi tempi, e io gli regalo due copie del mio libro, e così scoprono che sono diventato uno scrittore, o così almeno dicono loro… poi, mi raccontano di mio padre e di quanto fosse avanti, a tal punto da raccontare al prete di aver visto un angelo al semaforo, ma che quell’angelo aveva due gambe bellissime e talmente lunghe che il suo vestito volava, e che per lui non c’era niente di male perché quell’angelo era arte e quell’arte felicità. Il fatto è che il prete non l’aveva presa tanto bene, e allora io rido e li saluto e scopro che il braccio non mi fa più male e penso: perché? e capisco che forse sono le birre o forse l’amore, il ricordo, John Fante o l’amicizia…

Annunci

4 thoughts on “Viva le birre!

  1. L’ha ribloggato su Omologazione Non Richiestae ha commentato:
    Mi piace la birra, a mio cugino no ma a em piace tanto ( chi se ne frega di mio cugino). Mi piace l’angelo al femminile perchè confesso che da molto tempo li vedo anch’io così . E non c’è nulla di male: li immagino e non ho pensieri stuzzicanti, le loro gambe lunghe e perfette sono Poesia, come scrive qualcuno.
    Rebloggo perchè questo vecchio ragazzo va letto secondo me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...