Libri. Le coincidenze dell’estate, di Massimo Canuti.

Vincenzo è un ragazzo diverso, pieno di idee, ma perseguitato dai bulli e indurito dalla patetica separazione dei suoi, una madre superficiale e un padre totalmente privo di compassione. La passione per lo skate, l’incontro con Delfina, il pensiero di Pietro che non corrisponde alla sua passione sono suggestioni che gli cadono addosso come macigni […]

Buone vacanze.

Oggi si va in vacanza e il ricordo più nitido che mi porto dietro dei miei ragazzi, in queste meritate vacanze, è quello della paura, del panico improvviso che li ha attanagliati alla prima resa dei conti, scrutini o esami, del loro percorso annuale di studi e fatiche quotidiane. Ora, non è mia intenzione aprire […]

Gaia.

Gaia era una ragazza burlona, di nome e di fatto. Non so perché lo fece. Intendo prendere il gatto, Le Corbusier, la mascotte della Facoltà, e lanciarlo dentro l’acquario. E poi quell’idea, stupida, di postarlo su Facebook. Chissà cosa pensava mentre si riprendeva, il gatto sospeso in aria, zuppo per lo scherzo, e lei incorniciata […]

Il Poetto.

Il Poetto, in sardo “su Poettu” (forse, non ne sono sicuro), è una striscia di sabbia di colore grigio chiaro (più di dieci anni fa era bianca), lunga più di sette chilometri. Perché ora sia grigio chiaro se prima era bianca non si è ancora capito, ma tutto è cominciato sempre più di dieci anni […]

Monica.

Visto da fuori il Mercato di San Benedetto è un enorme parallelepipedo ricoperto di mattoncini rossi. Dicono che sia il più grande mercato civico d’Europa, ma io non ci credo… penso che in realtà ci sia un mercato, magari a Londra, più grande e che non è stato mai misurato. Il mercato di Cagliari ha […]

La scelta di Paride.

Nella sala conferenze era già cominciato il Congresso di Medicina fisica e riabilitazione. Paride era entrato cercando da subito le sue prede… il gruppo dei medici relatori. Tra loro riconobbe alcuni clienti che aveva già conosciuto a Cagliari. Il dottor Parisi teneva banco. Appena lo vide, il luminare si preparò il solito discorso. “Mi spiace, […]